martedì 22 dicembre 2009

Doveva essere il più bello

L’ultimo Natale prima della svolta, il Natale definitivo. Doveva essere il più bello, il più sereno, il più carico di aspettative: invece rischia di essere un deterioramento. Di affetti e di nervi.

Un film a lume di candela, i pensieri fatti col cuore incartati con la massima cura, la micia calda sulle ginocchia. Due bicchieri tintinnanti di buon vino, una cenetta semplice e gustosa, il piacere di convidere uno degli ultimi momenti insieme, prima del distacco.

Basterebbe poco, così poco, per renderlo speciale, per salvarlo da stupidi e inutili rancori. Basterebbe poco per venirsi incontro, e commentare quanto è accaduto nell’unico modo possibile: con un abbraccio.

4 commenti:

Lei ha detto...

Buon Natale, Giulia. =)

Gina ha detto...

Calma e sangue freddo! ;-)
Un caldo abbraccio a te e Berenice :-)

Ivan Fedorovic ha detto...

Emm..chiedo scusa...una domanda...ma sul blog fatti e misfatti non si può commentare o sono io che sono incapace?

grazie...

Giulia ha detto...

Sì, si può commentare, ma i commenti sono nascosti. Ora li ho resi visibili :)