mercoledì 16 dicembre 2009

Ci siamo quasi

Ormai è fatta. Tra un paio di mesi, probabilmente, riuscirò ad andare a convivere con Denis e ad iniziare una nuova vita. Le basi paiono ottime: un lavoro appagante, istruttivo e retribuito con busta paga, una nuova casetta calda e accogliente, una gatta semprepiùprociona, un nuovo e inconsueto clima rilassato, una madre più serena, la voglia di ricominciare da capo. Come una donna.


2 commenti:

Lei ha detto...

Ciao, Giulia.
Non ti conosco, ma desidero che tu abbia succeso nel tuo cambiamento.
È sempre bello poter cambiare e far le cose migliori di prima. Questa è una grande dadiva del essere umano.
Scusa il mio italiano. Sto ancora imparando la tua lingua, non so parlarla veramente bene, ma penso che riuscirai capirmi. Sono brasiliana e ho scoperto il tuo blog da poco.
Devo dire che tu hai occhi fantastici, davvero espressivi e una gatta troppo carina. Io ho due gattini che amo e mi piace tantissimo guardare gli occhi delle persone: loro sono davvero la porta dell'anima, no? Ci dicono tutto.

Una buona settimana.

Giulia ha detto...

Brasiliane (e brasiliani) sono sempre benvenuti. Sul mio blog e altrove. :)

Scherzi? Scrivi benissimo, in italiano. E dove non arriva la tua conoscenza linguistica posso venirti incontro io col mio portoghese. ,)

Ti ringrazio per l’affetto che traspare dalle tue parole, malgrado siano quelle di una sconosciuta. Ora che andrò a convivere, vorrei adottare due gatti, cuccioli o adulti ha poca importanza: senza gatti non potrei vivere. :)