lunedì 6 ottobre 2008

Un mondo piccolo piccolo

La vita è strana.
Soprattutto quando ti fa ritrovare, per puro caso, galeotto un vecchissimo amico rincontrato per strada dopo dieci anni e galeotto Facebook, la prima cotta, il primo ragazzo per il quale avresti fatto follie.

A sette anni mi sono precocemente infiammata per un bambino di nove, bello come il principe Aladino delle Mille e una notte e, non per niente, per metà indiano.
Ci rincorrevamo, ci corteggiavamo, ci sbirciavamo nell'immenso cortile delle elementari.

Lui con il suo corteo di amici dietro, io a raccogliere pigne con la mia amica del cuore di allora.
Fingendo indifferenza per quel marajà, con tanto di corte, che correva avanti e dietro la sottoscritta per farsi notare.
Un amore assoluto, totalizzante.
E lui il primo pensiero al mattino e l'ultimo prima di addormentarmi.

Una vecchia foto ormai perduta in scatoloni dimenticati.
Location: la parrocchia nella quale ho preso, mio malgrado, la comunione.
Soggetti: io con taglio di capelli alla garçonne, con inseparabile impermeabile blu da investigatore privato, un'ingombrante ex compagna di classe in mezzo e dulcis in fundo, sulla destra, la nuca color miele di un misterioso, esotico, bambino.
Lui.
Matteo.

Del quale ricordo ancora oggi l'indirizzo completo di casa e il numero del fisso, nonchè segno zodiacale e data di nascita.
Una magnifica ossessione con il viso delicato e i capelli neri.

sabato 4 ottobre 2008

HELP! Cercasi buon samaritano

che mi registri su qualsiasi supporto video, VHS o DVD, il film 'Made in Italy' diretto da Nanni Loy, in onda sabato 4 ottobre alle 21:10 su La7. :'(

Vi prego!

mercoledì 1 ottobre 2008

Svetlana

Una vita intera può cambiare dalla sera alla mattina, figuriamoci in un anno e mezzo.
E così succede che, dopo che non aver visto una tua cara amica per oltre un anno, scopri di punto in bianco che lei, russabellabionda e ventiquattrenne,
in questo lasso di tempo
ha, nell'ordine,
sposato un trentunenne con il quale si 'diverte tantissimo'
partorito una bimba che oggi ha undici mesi ed è bellabiondasorridente come la mamma.

Uno shock.
Soprattutto per una come me che, in caso decidesse di sposarsi, lo farebbe come minimo a trent'anni.
Svet è straordinaria, soprattutto per l'affetto e la gioia con cui parla di sua figlia e di suo marito.
La figlia, dopo quasi un anno, ancora la allatta al seno.
E tu ti immagini questa ragazza, esile come prima della gravidanza, che a ventitrè anni ha fatto una figlia ed è diventata donna tutta insieme.

Tenerezza e un po' di paura.