venerdì 22 agosto 2008

Cercasi quiete mentale disperatamente.

Le Olimpiadi di Pechino, l'amore in Veneto, l'ansia di nuotate in piscina, il pensiero agli imminenti esami.
Fra splendidi e muscolosissimi culi di velocisti primatisti olimpici nonchè mondiali, sms interrogativi, pericoli scampati - chissà, vedermi col pancione a 22 anni avrebbe potuto essere figo - e conoscenze ritrovate, ho bisogno di fare blackout cerebrale.

E di concentrazione, e d'amore.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

No, dài, non dirmi che sono riuscito ambiguo! bhé, nel caso, scusa. :)
Giuseppe (il dentista mancato)

Giulia ha detto...

Beh, più che ambiguo sei risultato strano :D
Mi ha sorpresa il fatto che, dopo non avermi mandato un sms da almeno un anno, tu mi abbia inviato un sms così a bruciapelo.
Che dire, mi hai spiazzata :D