venerdì 9 maggio 2008

Mi sento lusingata

Negli ultimi due giorni, due somiglianze accreditate:


Che dire, sono commossa.

5 commenti:

Angelica ha detto...

Wow! Complimenti!
Effettivamente, per quello che ho visto, una somiglianza con l'ammicante Betty boop (che insieme a Pollon ed Hello Spank rappresentano i miei "divi cartacei" :P) e la bellissima e senza tempo AH. Potevi mettere anche una tua foto accostata, così da convincere anche i più scettici!
:P

Baci, Angelica.

Anonimo ha detto...

Mi dispiace doverlo scrivere, ma non bastano un taglio di capelli e un pò di trucco per riuscire ad assomigliare ad una tale Regina di bellezza ed eleganza quale è Audrey Hepburn.

Giulia ha detto...

Sono d'accordissimo con te.
Ma se mi dicono che le somiglio da quando avevo sette anni, forse una leggera somiglianza - leggera, per carità - c'è.
Mia nonna materna le somigliava molto di più, anche senza trucco e senza denaro per vestirsi da Givenchy.

In ogni caso, Audrey non si tocca. ,)
Tanto più che io sono stata fra i primi italiani a dedicarle un sito web, che fu segnalato anche sul Corriere della Sera, nel 2001, che ora puoi trovare in restyling a questo indirizzo.

Dimmi cosa ne pensi.

Anonimo ha detto...

Bene, mi fa piacere se la pensiamo allo stesso modo.
E' che, semplicemente, non concepisco la facilità/superficialità con cui alcune donne - attrici, modelle e non - vengono accostate(o amano farlo da sé) a sì tale mito.
Persone che evidentemente non conoscono il significato di sostantivi quali grazia, eleganza... Bellezza.
Bellezza che non risiede esclusivamente nel corpo e nei suoi particolari, come ad esempio un taglio di capelli e un nasino all'insù, o che può essere costruita mediante trucchi, abiti e accessori. Bensì una Bellezza che ha origine ad una dimensione ben più profonda, quella propria di un'animo amorevole, delicato, consapevole e soprattutto umile(aggettivo oscuro ai più, oggigiorno).
Ho dato un'occhiata al sito che mi hai segnalato e, non per essere puntigliosa, ma per correttezza d'informazione, terrei a precisare che il vero nome della nostra amata AH era proprio Audrey! Edda è il nome che sua madre inserì sui suoi documenti durante il periodo della guerra, per non svelare le sue radici britanniche.
Inoltre non era alta 170 cm, ma 168/169 cm( come è scritto sui suoi documenti).
E' curioso... Anche a me, sin da quando ero bambina, dicono che le somiglio molto. E mi auguro non solo nell'aspetto :)
Anyway, leggendo il tuo blog mi sono sorpresa nel riscontrare quante cose e passioni abbiamo in comune...
F.

Giulia ha detto...

Accidenti, sei proprio una fan sfegatata!
E' vero, lessi anch'io che era alta esattamente 1:69, e, per quanto riguarda il nome, non sapevo che Edda fosse stato messo dopo in tempom di guerra.
Complimenti per la audreycultura :)