martedì 15 aprile 2008

Pioggia d'aprile

Todo acabou. Tutto è finito.
Stamattina qualche squarcio d'azzurro, giusto il tempo di illudere.
Poi, pioggia.
Grigio.
Vento.
Sono uscita pensando che le condizioni atmosferiche riflettessero in pieno le condizioni del nostro paese.
Ho preso l'autobus verso Ostiense inguainata in una gonna con spacchi profondi e gambe nude, attaccando bottone con un colombiano seminarista, in Italia per studiare.
'Nel tuo paese siete messi meglio, con la politica', gli ho detto.
Anche a Cuba si respira maggiore libertà che da noi, soprattutto ora che è salito al potere Raul Castro, anche se di fatto la dittatura si è tramandata da lìder maximo a fratello.

Abbiamo parlato del Sudamerica, dei vari governi Chavez-Castro-Kirchner-Lula &co, e sono giunta alla conclusione che presto espatrierò.
In uno stato del Sudamerica a caso, eccezion fatta per Cuba.
Perchè qualsiasi regime politico, qualsiasi condizione sociale, qualsiasi paese è migliore dell'Italia in mano a Berlusconi.

I miei migliori auguri ai miei compatrioti.
Ne avranno bisogno.

1 commento:

Angelica ha detto...

Giulia, dimmi quando parti, che ti seguo!