domenica 27 aprile 2008

Per la libertà di informazione

Il 25 aprile si è tenuto il V2 Day (Vaffanculo 2 Day, ndr), capitanato come il 'V1 Day' dal comico/politico Beppe Grillo.
Ormai propugnatore, fra le tante cause, di quella della libera informazione.
E, in questa sua battaglia, appoggiato politicamente da Antonio di Pietro.

Credete davvero che il V2 Day sia finito dove è cominciato?
No.
Perchè la discussione sulla libertà d'informazione in Italia è appena cominciata.
Innescata dal bellissimo libro - che ho quasi finito di leggere e raccomando caldamente- 'La casta dei giornali', autore il giornalista indipendente Beppe Lopez, del quale Grillo ha pubblicato alcuni estratti sul suo sito.
Un volumetto di 203 scorrevolissime pagine, per informarsi sullo stato - pessimo - dell'informazione in Italia al modico prezzo di 10 euro.
Edito, non per caso, nella collana editoriale Eretica della casa editrice Stampa Alternativa.

Scoprite il marcio che c'è nell'editoria giornalistica italiana.
La scoperta dell'acqua calda.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Già, è scoprire l'acqua calda: molto utile!
Ciao!

Anonimo ha detto...

Chi non ha niente da dire tanto vale non si firmi, è vero.
Mi sto affezionando a questo blog. Siccome neanche io ho troppo da raccontare può andare bene così anche per me, premesso però che senza l'acqua calda non ci sarebbe neanche la pastasciutta, quindi soprattutto per un paese come il nostro è bene rispolverare ogni genere di scoperta, soprattutto fra le più ovvie, o che sembrano tali, perchè c'è il vizio in Italia di dimenticare ogni cosa il giorno dopo, ed ogni scandalo fa un bel tuffo nella burocrazia, per ritornare su dopo qualche mese carico di premi per chi non ha fatto altro che sporcarsi le mani, si sacrifica una vacca grassa che si è spinta troppo in là o che ha già fatto il suo tempo, l'inessenziale da dare in pasto al popolo. Un mostro ed un'abbuffata e sono tutti contenti per un'altra settimana, e via così, finchè andrà.

Anonimo ha detto...

In my opinion. Your opinion is erroneous.