venerdì 29 febbraio 2008

Italia - Polonia

Dopo gli splendori - e le miserie - della grande Pietroburgo degli zar, dopo la malinconia a ritmo di samba del Brasile, la malinconia decadente e struggente del Portogallo, le luciombre di Parigi, eccomi pronta a salpare gli ormeggi per una nuova destinazione: Roma -> Katowice, e poi in pullman fino a Zakopane, la cittadina più alta della Polonia, sui monti Carpazi, accanto al confine con la Cecoslovacchia (Repubblica Ceca o Repubblica Slovacca?).
Un puntino insulso sulla cartina che conta circa 22.000 abitanti, caratterizzato da natura selvaggia, montagne innevate e baite di montagna: un paradiso mitteleuropeo.



Una settimana di interazioni con altri ragazzi, polacchi ma anche ungheresi, cecoslovacchi, italiani e francesi.
Il merito è di un grandioso progetto dell'Unione Europea che sostiene, soprattutto economicamente, la mobilità studentesca e giovanile sul territorio europeo.
Perchè l'Europa è sempre più una grande scacchiera, e bisogna essere pronti a muovere i propri pezzi.

Altrimenti l'Italia, altro che re o regina, ti mangia.

3 commenti:

Cris ha detto...

zakopane è anche un bel centro per lo sci (e le foto lo dimostrano)
sei anche relativamente vicina a Cracovia (se vuoi farci un salto), a Katovice ed anche ad Auschwitz e Bikenau
Se combini qualche giorno libero un giretto ne vale la pena
ps: sei al confine con la slovacchia

Giulia ha detto...

Ieri sono andata a Krakov, bellissima.
Oggi sono di nuovo a Zakopane, in giro :)

Câmera Digital ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Câmera Digital, I hope you enjoy. The address is http://camera-fotografica-digital.blogspot.com. A hug.