martedì 1 gennaio 2008

(Speciale: Film per il nuovo anno)

Parola d'ordine:


Genuine e nostalgiche risate:

'Grande grosso e verdone'

La mobilità intellettuale nell'immobilità fisica (braccio rotto docet):

'Lo scafandro e la farfalla'

La mobilità fisica nell'immobilità intellettuale:

'Away from her'

Storie d'ordinaria follia:

'Redacted'

L'amore che non passa mai di moda:

'Un bacio romantico' (My Blueberry Nights)

Il punto di vista femminile:

'Persepolis'

Il terrore senza il quale non c'è vita:

'Diary of the Dead'

Il lato oscuro:

'Sweeney Todd'

La consapevolezza di ciò che mi circonda:

'Gomorra'

La complessità del reale:

'Vantage point'

La precarietà del nostro paese (e del mondo tout-court):

'Tutta la vita davanti'

Qualche speranza in più per la vecchiaia che verrà:

'Non è mai troppo tardi'

(da non perdere anche: No country for old men, Sogni e delitti, What just happened?, Una ragazza tutta sua, Aspettando il sole, Gone baby gone, Il treno per Darjeeling, Onora il padre e la madre, Juno, The other Boleyn girl, Talk to me, Nessuna qualità agli eroi, Next, Il Divo, Cous Cous, 10 items or less, Evening, Non pensarci)

2 commenti:

CresceNet ha detto...

Gostei muito desse post e seu blog é muito interessante, vou passar por aqui sempre =) Depois dá uma passada lá no meu site, que é sobre o CresceNet, espero que goste. O endereço dele é http://www.provedorcrescenet.com . Um abraço.

Anonimo ha detto...

bhe pare tu abbia passato un bel capodanno, non se ne può più di feste e persone "yes", preferisco farmi piovere addosso che far finta di non essere loffio al costo di 100 euro con buffet annesso.
salutami il patriarca joseph alla Sapienza.
marco