sabato 20 ottobre 2007

Le avversità, rivelatrici per eccellenza

Si dice che gli amici, e le persone care in senso stretto, le riconosci dal loro comportamento nelle avversità.
Ovviamente, sarà proporzionale alla loro disponibilità, ma ci sarà.
E cosa succede quando un parente stretto, come una nonna, pur sapendoti in estrema necessità e pur avendone ampia possibilità, si rifiuta di aiutarti?
Delusione, pessimismo e fastidio.

Sono profondamente nauseata.
Al mondo esistono ben poche persone capaci di rinunciare anche ad un'infinitesimale parte del loro benessere, specialmente economico, anche per le persone che amano di più, così dicono.
Sarebbe possibile un mondo senza soldi?
Forse no. Altrimenti chi si arrogherebbe il diritto di sentirsi migliore degli altri?

Forse ogni tanto ci si dovrebbe ricordare che la parola 'valore' non ha significato solo in ambito economico.
E il valore di una persona lo si definisce anche in base a ciò che dà, non solo in base a ciò che prende.

Nessun commento: