martedì 9 ottobre 2007

Conosci l'imbarazzo

Conosci l'imbarazzo che provi nel mettere mano al portafogli e al saperlo vuoto
conosci l'imbarazzo nel sentirti proporre trasferte da amici che non vedi da tempo e di dover rifiutare
conosci l'imbarazzo di andare da un tuo parente e sentirti una sansisuga perchè chiedi ciò che è giusto
conosci l'imbarazzo di sentirti gravida di aspettative altrui
conosci l'imbarazzo, anzi, il dolore, di trovarti in un'impasse vergognosa
frutto dei passati errori altrui
e ti senti travolta
inerte
paralizzata.

Tutto questo per dire che non so cosa succederà domani, dove sarò, come sarò.
Ma continuerò a tenere duro.
E menomale che c'è l'amore, il dolce torpore.

3 commenti:

ReZ ha detto...

Mura di mattoni circondano l’ego serrate

Robuste, impenetrabili, lo difendono dalle bordate

Come la corazza d’acciaio del cavaliere errante

Bloccano ogni elemento per il ventre schiacciante



Solidamente in equilibrio i bastioni sorreggono

Una città vivissima, in puro fermento

Concentrata attorno ad una tenda da circo

Nascondono all’occhio un positivo delirio



Torri imponenti con merli fortificati

Musica di sogni e strilla di bimbi eccitati

Gioia e tristezza di pagliacci malamente truccati



Le armi reali s’apprestano a reagire veloci

Mentre celato il coro di voci

Non si cura nemmeno delle bestie e dei feroci

ReZ ha detto...

Ciao. Ti ho letta in rete. Questa è mia. Se la comprendi la trovo pertinente. mi trovi su messenger come rezbyron. A presto.

Mura di mattoni circondano l’ego serrate

Robuste, impenetrabili, lo difendono dalle bordate

Come la corazza d’acciaio del cavaliere errante

Bloccano ogni elemento per il ventre schiacciante



Solidamente in equilibrio i bastioni sorreggono

Una città vivissima, in puro fermento

Concentrata attorno ad una tenda da circo

Nascondono all’occhio un positivo delirio



Torri imponenti con merli fortificati

Musica di sogni e strilla di bimbi eccitati

Gioia e tristezza di pagliacci malamente truccati



Le armi reali s’apprestano a reagire veloci

Mentre celato il coro di voci

Non si cura nemmeno delle bestie e dei feroci

Giulia ha detto...

Bella. ,)