sabato 28 aprile 2007

La fiera delle vanità

Qualche foto dove, per una volta, ho i capelli tirati a lucido.

Come una sposina (oooooopssss!)

Il terribile 'toupet'.
Ottimo se ti chiami Quasimoda e hai familiarità con le architetture gotiche.

La mia preferita.
Romanticosa e primaverile, a metà fra Botticelli e Ofelia shakespeariana
(sperando di non buttarmi in un fiume anch'io)



Dulcis in fundo, la più portabile di tutte non ho avuto il piacere di averla fotografata sulla mia digitale, ma la mia acconciatrice, buon'anima, ha detto che me la farà pervenire quanto prima.

Ed ecco un piccolo gruppetto di balde giovini in pausa lavoro:

(clicca sulla foto per vederla più grande)

7 commenti:

ReGina ha detto...

Belissime, tutte quante le pettinature. Da noi c'è un detto popolare: "Su un bel pupetto/a tutto risulta bello!" :-)

John Dorian Gray ha detto...

Sì, ma la nostra fanciulla, per dissimulare le origini sarde, ergo non esattamente vichinghe, indossa tacchi vertiginosi che la rendono la testa più alta del gruppo...
Non vorrete mica fondare un partito?
Musik

Giulia ha detto...

Tesoro, alla tua provocazione rispondo nella consueta maniera :D

1- I tacchi alti, come l'abbigliamento tuttonero e i capelli lunghi e possibilmente non scalati, erano una clausola di lavoro. Ergo, li avevano tutte (anzi, una aveva addirittura le zeppe, vedi seconda da destra).

2- Ero realmente la più alta del gruppo.

Vedere il mio contratto di lavoro per credere. :D

Cristian ha detto...

Molto carina la prima acconciatura e la terza
la seconda invece non mi piace proprio :/
bello però fare la cavia-test :)

John Dorian Gray ha detto...

Oddiomio, sono molto più stupito e incredulo che tu avessi un contratto e non fosse un lavoro in nero... ma in che paese eri?
Musik

Giulia ha detto...

Italia.
Ma, attento, facevo solo la modella di acconciature, e stiamo parlando di 80 euro, mica 1000. :D

bambinadallospazio ha detto...

giù..eri la + carina!!

francesca